Buccino : brevi cenni di storia

 

Storia di Buccino

 

La zona in cui sorge l’odierna Buccino, antica Volcei (vulcano) fondata dai Pelasgi-Oenotri, è stata interessata da insediamenti umani fin dal Neolitico. L’urbanizzazione si intensificò a partire della seconda metà del VII sec. a.C. Di Volcei parla Plinio in alcune sue opere. Essa fece parte delle 12 città federate della Lucania e, dopo aver combattuto e perso contro Roma, divenne municipio romano (Municipium Volcentium), conservando i vecchi privilegi. Annibale scelse di sostare proprio a Buccino in attesa di sferrare nuovi attacchi ai Romani.
Nel 1300 il contado di Buccino fu donato dagli Angioini, regnanti a Napoli, al Conte Giorgio Lamagna, che ricostruì e fortificò il castello intorno al quale sorse il nucleo moderno. Successivamente il contado passò a Ferrante Caracciolo, duca di Martina e conte di Buccino.
In età moderna il piccolo centro ha preso parte alle grandi vicende nazionali, passando per i moti rivoluzionari contro i Borboni fino ai fermenti che hanno portato all’unità d’Italia.

Testi: Stefania Maffeo

 

 

Powered by StarNetwork S.r.l. - VAT ID 03079120659